dott. Castellani Tarabini Carlo

Angiologia - Chirurgia Vascolare

Laureato in medicina e Chirurgia Presso l’Università degli Studi di Modena il 22.07.1988.
Iscritto all’Albo dei medici Chirurghi di Modena il 25.01.1989 (nr. 4252).
Specializzato in Chirurgia d’Urgenza e di Pronto Soccorso il 08.10.1994 con 50/50 con lode.

Dal 1990 si occupa di diagnostica ultrasonologica vascolare e di chirurgia vascolare in particolare di flebologia, con particolare interesse per l’emodinamica venosa.

Dal 1994 si interessa di chirurgia conservativa delle varici degli arti inferiori frequentando Specialisti italiani e stranieri. In particolare acquisisce la tecnica dell’impianto di protesi per valvuloplastica esterna (exostent) a Sidney(Australia) per il risparmio dell’asse safenico.

Ha lavorato presso l’Ospedale Civile di Castelfranco Emilia, l’Ospedale Civile di Vignola, l’Ospedale Civile di Sassuolo. Attualmente collabora con diversi Poliambulatori e Case di Cura Private in Provincia di Modena e fuori Provincia.

Ha frequentato numerosi congressi nazionali ed internazionali, sia in Italia sia all’estero,  anche presentando relazioni scientifiche. Ha pubblicato articoli scientifici su argomenti inerenti la flebologia. Fa parte del corpo docenti di scuole private post-universitarie.

Servizi dell'angiologo presso il nostro poliambulatorio:

·         Visita angiologica

·         Ecodoppler TSA o tronchi sopraaortici

·         Ecodoppler aorta addominale e arterie iliache

·         Ecodoppler venoso e arterioso di arti inferiori e superiori

·         Scleroterapia

Il Dott.Tarabini Carlo ci spiega in cosa consiste L’esame Ecocolordoppler.

A MIO AVVISO E’ IMPORTANTE SOTTOPORSI ALL’ECOCOLORDOPPLER CONTEMPORANEAMENTE ALLA VISITA SPECIALISTICA E DALLO STESSO SPECIALISTA.

E’ un esame indolore , che utilizza la capacità degli ultrasuoni di penetrare i tessuti , ricchi di acqua , ed elabora i segnali riflessi permettendo di ottenere immagini monocromatiche. Questa ci permette di ottenere informazioni sulla forma ,presenza di ostruzioni o dilatazioni , sede , forma e mobilità delle valvole venose , etc ..

Si possono effettuare anche misurazioni precise ,diametri ,circonferenze , aree di sezione,etc ..

Sfruttando l’effetto Doppler analizza la variazione di frequenza dei segnali di ritorno permettendo di ottenere la velocità di particelle di movimento , come i globuli rossi , presenti nei vasi sanguigni .Proprio come l’autovelox per le automobili.

Con un’ulteriore elaborazione informatica l’apparecchio ecocolordoppler riesce a colorare il contenuto in movimento delle vene ed arterie .Il colore fornisce informazioni sulla forma del vaso e sulla direzione del flusso sanguigno .L’intensità del colore ci fornisce ulteriori informazioni intuitive sulla velocità del flusso. Con questo sistema si possono agevolmente valutare i reflussi venosi .

La Scleroterapia delle teleangectasie e reticolari, in cosa consiste?

di Carlo Castellani Tarabini

Le terapie per le varici: Scleroterapia delle Teleangectasie e Reticolari

La scleroterapia delle teleangectasie ( piccole dilatazioni di segmenti di venule superficiali patologiche ,come minuscole varici ,impropriamente e comunemente chiamate “ capillari”) e vene reticolari è una tecnica antica -già praticata nel 1853 - che viene utilizzata prevalentemente per il trattamento sclerosante di teleangectasie vene varicose e angiomi cutanei .

Le teleangectasie sono piccolissime vene superficiali che possono comparire a tutte le età.

Sono generalmente di colore rosso , rosso scuro o bluastre .Raramente sono sintomatiche, possono mostrare la tendenza ad aumentare.

Le vene reticolari sono piccole vene superficiali,generalmente appaiono di colore verde , più o meno scuro .

La scleroterapia delle teleangectasie e vene reticolari consiste nell’iniezione di liquidi sclerosanti all’interno di queste piccole vene superficiali .Viene effettuata con aghi piccolissimi ed è generalmente poco dolorosa , l’inizione puo’ essere guidata nel vaso desiderato con l’utilizzo dell’apparato ecocolordoppler .

Alla fine della seduta vengono applicati dei cerottini da tenere per qualche ora , puo’ comparire un’infiammazione localizzata che tende a scomparire dopo pochi giorni.

Si consiglia di evitare l’esposizione al sole e soprattutto al caldo nelle ore successive.

RICHIEDI INFORMAZIONI